Aljamain Sterling ha spiegato il rifiuto di combattere con Peter Jan

Aljamain Sterling ha spiegato il rifiuto di combattere con Peter Jan

Il campione in carica dei pesi gallo UFC Aljamain Sterling ha spiegato perché non affronterà Peter Yan il 30 ottobre all'UFC 267 di Abu Dhabi.

"Chiariamo la situazione", ha scritto l'americano su Instagram. “Si tratta del mio collo. La cosa migliore che abbia mai provato è svegliarmi la mattina senza il dolore con cui convivo da dieci anni".

“L'allenamento sta andando bene, ma faccio fatica anche a fare due turni di sparring perché la stanchezza e gli spasmi sono ancora lì. Secondo il chirurgo, tutto questo è dovuto al fatto che i miei nervi non si sono ancora ripresi dall'operazione che ho subito. Per questo non voglio rovinare tutti i benefici dell'intervento con il rischio di procurarmi lesioni ancora più gravi”.

“Inizialmente volevo combattere a dicembre, ma ho dovuto seguire il piano e accettare il combattimento prima. Sfortunatamente, il mio corpo non era d'accordo - ho chiesto un ritardo in modo che Peter Jan avrebbe aspettato e sono stato il primo a prenderlo a calci in culo nell'UFC. Per tutto questo tempo ho cercato di recuperare, cercando di tornare il prima possibile. Ecco una breve versione di quello che è successo. Fortunatamente, l'UFC capisce quanto possa essere seria la chirurgia spinale e mi dà più tempo per riprendermi completamente in modo che non ci siano scuse quando combatterò di nuovo".

Ricordiamo che nel marzo di quest'anno, Aljamain Sterling è stato dichiarato il nuovo campione dei pesi gallo UFC a causa del fatto che nel quarto round della lotta per il titolo, Peter Yan ha giudicato male la posizione dell'avversario, ha inflitto un colpo di ginocchio illegale alla testa ed è stato squalificato. Un mese dopo, l'americano subì un intervento chirurgico per sostituire il disco intervertebrale, promettendo in autunno di vendicarsi con il combattente russo.


Diposting: 2021-09-27 19:00:43

Notizie precedenti | Prossime novità